News

Selezione per la figura professionale di “Tecnico della riabilitazione psichiatrica”

La Fondazione Auxilium sta selezionando una figura professionale di “Tecnico della riabilitazione psichiatrica” per un rapporto di lavoro dipendente a tempo pieno e determinato, per una sostituzione temporanea della durata di dodici mesi. I soggetti interessati, in possesso del suddetto titolo di laurea potranno inviare il proprio CV all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure caricarlo sulla piattaforma “lavora con noi” all’interno del sito: www.auxiliumtrapani.it entro il prossimo 31 luglio 2020.

Riprendono le attività del Car

A tutti gli utenti delle prestazioni riabilitative del Centro ambulatoriale di riabilitazione di Trapani della Fondazione Auxilium

                                                                                                                     

Oggetto: Comunicazione del D.G. in merito alla ripresa delle attività ambulatoriali dopo la sospensione per il COVID-19.

In data 21.5.2020 l’assessore alla salute – On. Ruggero Razza – ha divulgato il provvedimento prot. n. 23608 con il quale possiamo “finalmente” riprendere le attività del centro ambulatoriale che erano state sospese lo scorso 13 marzo. Uso non a caso l’avverbio “finalmente” perché questo provvedimento amministrativo segna il passaggio da un momento buio e confuso, che tutti abbiamo vissuto con timore e incertezza sul futuro, ad un momento di rinnovata speranza che accompagnato meteoricamente dal sole della primavera ci incoraggia e ci invita al ritorno alla “nuova” normalità. Infatti riprendiamo le nostre attività con entusiasmo, ma con un occhio attento alla prevenzione, almeno fintanto che la medicina non debelli il rischio del contagio e delle letali complicazioni del virus.

Siamo lieti di tornare a prenderci cura di Voi che certamente avete vissuto il disagio dovuto all’interruzione delle nostre attività, il quale purtroppo ha temporaneamente bloccato i progressi che le terapie riabilitative vi avevano fatto fare.

Adesso riprendiamo le attività rendendo “normali” l’uso di alcune opportune precauzioni che attualmente le autorità sanitarie ci chiedono di adottare, ci recheremo al centro ambulatoriale di Via Orlandini n. 25 con i nuovi orari estivi prestabiliti e fissati con gli assistenti sociali per evitare assembramenti e per garantire la vostra salute anche attraverso il distanziamento delle terapie degli altri utenti; seguirete i percorsi diversificati di ingresso e di uscita, avrete cura di portarvi le mascherine chirurgiche che userete laddove sarà possibile, ci sanificheremo spesso le mani (anche se con indosso i guanti) utilizzando normalmente acqua e sapone o, in alternativa, i detergenti a base alcoolica messi a disposizione dalla struttura.

Sempre nel nostro interesse, ci sottoporremo tutti alla misurazione della temperatura all’ingresso nel centro, se avrete la necessità di avere con Voi un solo accompagnatore (perché minori o perché è indispensabile che qualcuno vi aiuti nei movimenti) anche lui o lei seguirà le stesse buone prassi. Se la temperatura corporea supererà i 37,5° verrà rinviata la terapia ad un momento successivo, dopo avere effettuato un tampone con esito negativo; un operatore della Fondazione – sempre all’ingresso – vi sottoporrà un breve questionario sulle vostre condizioni di salute al fine di aiutarvi a capire se avete necessità di ulteriore assistenza sanitaria. Comunque avrete modo di vedere in dettaglio tutte le altre misure previste e necessarie per la Vostra salute e per quella degli operatori della Fondazione che Vi aiutano e Vi assistono, come la possibilità di accedere all’assistenza a distanza attraverso la teleriabilitazione per coloro che ce lo richiederanno e laddove sarà praticabile, in quanto la teleriabilitazione è certamente un’opportunità ed un ausilio che migliorerà e amplificherà l’offerta delle nostre prestazioni sanitarie, ma allo stato delle tecnologie attuali, nella maggior parte dei casi non può essere sostitutiva del rapporto personale fisico fra terapista e paziente.

Con questi propositi Vi comunico che il prossimo 03 giugno 2020 inizieremo le attività con i pazienti presso il nostro centro di riabilitazione sito a Trapani nella Via Orlandini n. 25.

Insieme al Dott. Fauci, alle dott.sse Milingi e Ingrao, al dott. Guccione e al Dott. Obiso, alle nostre Psicologhe Dott.sse Pilato e Bruno, al servizio sociale, ai terapisti e a tutti gli operatori.

Vi aspettiamo per il nuovo inizio!

   IL DIRETTORE GENERALE

     (Dott. Gerolamo Camarda)

Il centenario della nascita di monsignor Antonio Campanile


lettera Vescovo monsignor Campanile 27aprile2020

27 aprile 1920 - 27 aprile 2020. Ricorre  il 27 aprile di quest’anno il centenario della nascita di monsignor Antonio Campanile, fondatore dell'Auxilium di Trapani. GUARDA IL VIDEO E LE FOTO.

Leggi tutto: Il centenario della nascita di monsignor Antonio Campanile

Dpcm per l'emergenza Coronavirus, sospese le attività presso l'Impp Villa Nazareth e nel Centro ambulatoriale di riabilitazione di Trapani

La Direzione Generale della Fondazione AUXILIUM, visti i DPCM emanati per l’emergenza Coronavirus, letta in particolare la nota prot. n. 13588 del 09.03.2020 e la successiva nota di chiarimento prot. n. 14268 del 11.03.2020, nonché l’ordinanza del prot. 14840 del 13.03.2020 diramate dal Dipartimento per la Pianificazione Strategica dell’Assessorato Regionale della Salute, le quali dispongono che le prestazioni erogate dai Centri Diurni per l’autismo e le prestazioni erogate in regime semiresidenziale e ambulatoriale dai centri ex art. 26 del DPR 833/78 devono essere sospese in quanto hanno il carattere della “NON URGENZA E DIFFERIBILITA’”, COMUNICA che in ossequio alle ordinanze succitate questa Fondazione ha sospeso, oltre alle attività del Centro diurno per l’autismo e le prestazioni in regime semiresidenziale erogate presso il l’IMPP Villa Nazareth di Valderice, anche le attività del Centro Ambulatoriale di Riabilitazione erogate presso la sede di Trapani sita nella Via Livio Bassi n. 31, fino a nuove disposizioni.

Rimangono attive le prestazioni erogate in regime residenziale presso l’IMPP sito a Valderice nella Villa Betania, seppur con le limitazioni rispetto al divieto di ricevere visite e di rientro in famiglia per i ragazzi già all’interno della struttura al momento della proclamazione dello stato di emergenza per il Coronavirus.

Si COMUNICA altresì che nei locali nei quali si svolgono tutte le succitate attività oggetto di sospensione è stata effettuata da ditta specializzata la sanificazione.

Questionario di gradimento

I nostri servizi

Utilizzando questo sito accetti l'utilizzo dei cookies per migliorare l'esperienza degli utenti ed a fini statistici approfondisci